chirurgiaplastica.gif:
nada: Dottor ALIA Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica - Milano - Cagliari - Olbia - Sassari - tel. 02 6671 1656
nada:

nada:

nada:




isaps.jpg:


Immagini correlate:



Articoli correlati:

Acido Ialuronico: Rughe, aumento delle labbra e degli zigomi





CICATRICI, CICATRICI DA ACNE


Le cicatrici cutanee sono la conseguenza inevitabile di un trauma che ha danneggiato la pelle oppure compaiono dove c'è stata una incisione per un intervento chirurgico. In questo caso sono in genere lineari. Se invece non c'è stata un'incisione precisa oppure le cicatrici sono la conseguenza di un ampia perdita di sostanza possono essere più larghe e irregolari.



Contrariamente a quanto alcuni credono, le cicatrici non si possono cancellare in alcuna maniera. Si possono però migliorare e rendere accettabili dal punto di vista estetico. Elenchiamo ora i trattamenti più frequenti per migliorare le cicatrici:

  • Revisione chirurgica: se la cicatrice è slargata e inestetica il chirurgo plastico la asporta e la risutura con attenzione e precisione.
    Se necessario vengono fatte delle plastiche cutanee che sono dei sistemi per distribuire meglio la tensione sulla ferita e garantire un migliore risultato sia dal punto di vista estetico che funzionale (molti pensano che una plastica sia un sistema per fare sparire le cicatrici, ma si tratta di pura fantasia).
  • La cicatrice può essere in alcuni casi ipertrofica oppure cheloidea.
    La differenza è spesso sottile e la diagnosi deve essere fatta da uno specialista. L'aspetto è rilevato, slargato, spesso arrossato e la consistenza è dura. Possono essere dolorose.

    Il trattamento prevede:
  • Linfodrenaggio della cicatrice
  • Compressione con apposite lamine di silicone
  • Infiltrazioni di farmaci cortisonici
  • In alcuni casi revisione della cicatrice e, se necessario, l'esecuzione plastiche cutanee
  • Trattamenti con effetto levigante:
  • Dermoabrasione
  • Laser resurfacing (con certi laser è anche possibile ridurre l'iperpigmentazione delle cicatrici).
  • Riempimento con fillers nei casi di cicatrici depresse
  • Dermopigmentazione cutanea (tatuaggio): può essere molto utile per mascherare le cicatrici. Viene spesso usata nelle cicatrici periareolari delle mastoplastiche riduttive e degli interventi di ricostruzione mammaria. Le possibilità di utilizzo possono essere molteplici ma bisogna esaminare i singoli casi, rivolgersi a persone esperte e fare valutare a loro le possibilità di successo.



    Il consulto con il chirurgo plastico è comunque indispensabile per avere una valutazione obbiettiva sulla situazione e sulle possibilità di trattamento.



    CICATRICI ED ESITI DI ACNE



    Le cicatrici causate dall'acne possono essere migliorate con dei trattamenti che levigano la pelle eliminandone gli strati superficiali. Questi possono essere di tipo fisico (il Laser resurfacing ( Laser CO2, Herbium), di tipo meccanico (dermoabrasione) e di tipo chimico (peeling chimici).



    Nessuno di questi metodi fa sparire completamente le cicatrici. Ci può essere un miglioramento che è proporzionale alla situazione di partenza (meno profonde sono le cicatrici e migliore è il risultato) e all'efficacia del trattamento.
    Le metodiche elencate sono più o meno efficaci anche in rapporto alla profondità alla quale si arriva col trattamento. Il peeling con acido glicolico effettuato dall'estetista (percentuale 20-30%) leviga la pelle ma non arriva in profondità quindi il risultato sulle cicatrici è scarso. Meglio il glicolico al 70% eseguito dal medico (ma bisogna fare numerose sedute), l'acido tricloroacetico o altri tipi di peeling.
    Anche la dermoabrasione, eseguita da mani esperte, può dare un buon risultato (in anestesia locale, la pelle viene levigata con una piccola fresa simile alla carta vetrata).
    Per quanto riguarda il laser, in genere, si possono ottenere buoni risultati sia con il laser CO2 che con l'Herbium (che è un po' più "soft")
    Le cicatrici molto profonde possono anche essere riempite con dei fillers come l'acido ialuronico ( www.plasticsurgery.it/ialuronico ) ottenendo un modico miglioramento. Ma è difficile che spariscano del tutto.
    Per quanto riguarda la chirurgia vera e propria, per gli esiti di acne non esistono trattamenti chirurgici efficaci.



    Per valutare le possibilità di un eventuale trattamento bisogna rivolgersi a un dermatologo o a un chirurgo plastico (o a entrambi) e avere un atteggiamento realistico perché la totale eliminazione delle cicatrici, specie se profonde, è pressoché impossibile.

  chirurgia-plastica.ws - P.IVA 12034450150 - Studio via Copernico 47 - 20125 - Milano - tel. 02 6671 1656
tutti i diritti riservati